Debian su Eee900 (parte 2)

Abbiamo installato il sistema base, ora vediamo come far funzionare tutto (o quasi).

Se avete seguito la prima parte di questa serie, ora avrete la vostra Debian Lenny installata sull’Eee 900, e dovreste avere anche le schede di rete (sia ethernet che wifi) funzionanti. Potete quindi procedere con aptitude (o con synaptic, se avete già installato e configurato X) ad installare tutto il software che vi serve.

Forse lo avete già notato, ma (con il kernel 2.6.24) la scheda audio non funziona, e con lei anche tutti i tasti “azzurri”, come la sospensione e l’audio. Funzionano solo i tasti per la regolazione della luminosità, gestita in hardware. Iniziamo quindi con l’aggiornare il…

Kernel 2.6.25

La prima cosa da fare è di installare un kernel più recente, e già che ci siamo anche gli script per la gestione dei tasti via ACPI (i suddetti “azzurri”).

Avete due possibilità per farlo.

La prima è di prendere i pacchetti dai repository Debian tramite un browser, e poi installarli con dpkg. La seconda (quella che ho scelto io) è di aggiungere i repository di unstable (sid) e di mettere dei pin sulla testing, in modo da mantenere lenny ed avere alcuni pezzi di unstable.

Prendere i pacchetti manualmente

Potete scaricare manualmente i pacchetti dai repository Debian (i link sono al repository principale, ma potere usare un mirror qualsiasi):

Dal primo link scaricate il kernel. In questo momento è il pacchetto linux-image-2.6.25-2-686_2.6.25-5_i386.deb, ma nel frattempo potrebbero essere uscite nuove versioni. Dal secondo link vi servono i pacchetti atl2-modules-2.6.25-2-686_2.6.25+2.0.3-3_i386.deb e eeepc-acpi-modules-2.6.25-2-686_2.6.25+1.0-3_i386.deb, mentre dal terzo eeepc-acpi-scripts_1.0.3_all.deb.

Vi servirà anche il pacchetto per i driver wifi, che però non si trova nei repository ufficiali. Lo trovate qui: http://eeepc.debian.net/pool/non-free/e/eeepc-modules-non-free-2.6/ e si chiama madwifi-eeepc-modules-2.6.25-2-686_2.6.25+0.9.4+r3366-2_i386.deb

Trovate anche il pacchetto dei sorgenti a http://eeepc.debian.net/pool/non-free/m/madwifi-eeepc/ e si chiama madwifi-eeepc-source_0.9.4+r3366-1_i386.deb.

Devo ringraziare Niccolo Rigacci che mi ha dato un paio di dritte sulla ml di Debian EeePC. Sul suo sito trovate anche i driver per la webcam, che personalmente non uso, quindi non ho testato.

Usare il pinning per avere Lenny+Sid

Questo sistema permette di gestire i pacchetti suddetti, e soprattutto i loro aggiornamenti, in modo più semplice, ma attenzione: aptitude (o chi per lui) vi mostrerà come aggiornamenti dei pacchetti già installati (e conosciuti) le versioni di testing, ma vi mostrerà anche, come nuovi, i pacchetti che entrano in sid ma non sono ancora in testing. State quindi attenti quando vedete nuovi pacchetti nella lista. Personalmente preferisco così: ho i pacchetti nuovi appena entrano in unstable, e li aggiorno solo quando vengono aggiornati in testing, e conosco i rischi di questo approccio. Come dicono gli americani, Your Mileage May Vary.

Ecco come fare: dovete aggiungere i repository di sid e di Debian EeePC in /etc/apt/sources.list:

deb http://ftp.debian.org sid main contrib non-free
deb-src http://ftp.debian.org sid main contrib non-free

deb http://eeepc.debian.net/debian lenny main contrib non-free

Io ho messo anche il repository per i sorgenti, non si sa mai…

Dovete quindi modificare /etc/apt/preferences in modo da impostare lenny come standard:

Package: *
Pin: release a=testing
Pin-Priority: 1001

Tutto qui. Lanciate aptitude e premete “u” per aggiornare la lista dei pacchetti, dopdiché dovreste avere disponibile tutta la lista dei pacchetti elencati sopra disponibili per l’installazione: linux-image-2.6.25-2-686, atl2-modules-2.6.25-2-686, eeepc-acpi-modules-2.6.25-2-686, eeepc-acpi-scripts-1.0.3, madwifi-eeepc-modules-2.6.25-2-686.

I tasti Fn

Dopo aver installato i vari pacchetti, i tasti Fn dovrebbero (più o meno) funzionare tutti, ma, a dire il vero, per la maggior parte delle funzioni non mi hanno soddisfatto del tutto.

Prima di tutto, se volete avere un feedback a schermo, conviene installare anche il pacchetto aosd-cat. Gli script appena installati prevedono già la sua presenza e vi scrivono a schermo le operazioni che fate, se il desktop manager lo supporta. Io uso Gnome e non ho problemi.

Lasciando da parte la sospensione (di cui parlerò la prossima volta), e la luminosità (che funziona in hardware) rimangono i tasti per (dis)attivare il WiFi, per attivare un monitor esterno, per avviare applicazioni e per la regolazione del volume.

Vi dico subito che non ho ancora provato ad usare monitor esterni, quindi mi riservo l’argomento per un articolo futuro. Il tasto per avviare applicazioni (Fn-F6) non è ancora previsto, e non funziona nemmeno come hotkey su Gnome, quindi per ora è inutile.

I tasti per l’audio hanno bisogno di una ritoccatina per funzionare. Innanzitutto bisogna impostare quale volume vanno a modificare, nel file /etc/default/eeepc-acpi-scripts:

VOLUME_LABEL="Master"
HEADPHONE_LABEL="Capture"

Il modello 900 usa label diverse da quelle già impostate (LineOut e iSpeaker) che vanno bene per il 701, credo.

In questo stesso file poteteabilitare l’OSD (sempreche abbiate installato aosd-cat) e scegliere il relativo font. Quello di default è perfettamente leggibile anche con la risoluzione più alta del 900 rispetto al 701, quindi potet lasciarlo così (DejaVuSans 24). Potete impostare anche la risoluzione del monitor esterno attivato con la combinazione Fn-F5 ma, come dicevo, non l’ho ancora testato.

Un’altra modifica che ho fatto io è stata proprio sugli script di gestione del volume. Di default alzano o abbassano il volume del 2% per ogni click, ma io preferivo dover cliccare meno, quindi l’ho messo a 5%. Basta modificare /etc/acpi/actions/hotkey.sh e cercare le due righe che seguono, cambiando il 2 già presente con il 5 che vi mostro qui:

...
	amixer -q set $VOLUME_LABEL 5- unmute
...
	amixer -q set $VOLUME_LABEL 5+ unmute
...

Se siete smanettoni della bash, in questo script potrete cambiare il comportamento dei vari tasti (tranne il suspend, la chiusura del coperchio e il pulsante di accensione). State attenti a quel che fare e ricordate che questo file viene sovrascritto (ma vi chiederà conferma) quando aggiornate il pacchetto eeepc-acpi-scripts.

Se usate Gnome, l’applet di regolazione del volume si aggiornerà automaticamente quando premete questi tasti, quindi non è necessario impostarli nelle “Scorciatoie Da Tastiera”.

Per quanto riguarda il wireless, lo script funziona disabilitando completamente la scheda WiFi, quindi non viene solo spenta la radio, ma è come se la scheda venisse rimossa dallo slot.

Se usate Network Manager (e la relativa applet per Gnome) dovete editare /etc/network/interfaces e cancellare tutto quanto riguarda la scheda wlan0, in modo da permettere a NM di gestirla da solo. Se anche con la rete ethernet avete un server DHCP, cancellate anche tutto quello che riguarda eth0: NM gestisce anche l’hotplug del cavo ethernet. In pratica qui dovrebbe rimanere solo la configurazione di “lo” (localhost).

Quando attivate il WiFi, NM se ne accorge e inizia a scandagliare le reti WiFi disponibili. La Atheros non è proprio un fulmine a fare lo scan delle reti, quindi portate pazienza per 10-20 secondi e dovreste avere il vostro collegamento.

A proposito di NM, ho provato a usarlo per collegarmi con il cellulare via Bluetooth, tramite PPP (su GPRS) ma sembra che il modulo PPP funzioni solo se un’altra rete è attiva, configurandosi come VPN, quindi in pratica inutile. Sto cercando altre soluzioni, ma per ora ho paura che l’unico modo sia usare g-ppp-on o applet simili per Gnome.

CAPS? NumLock?

Un’ultimo dettaglio, prima di chiudere, riguarda i tasti CAPS e NumLock, per i quali l’Eee non ha led di stato. Su suggerimento di Davide Cavalca ho installato l’applet lock-keys-applet per Gnome, e attivato solo questi due (l’applet prevede anche lo ScrollLock, se vi serve).

Concludo qui questa seconda parte. La prossima volta parleremo di sospensione e ibernazione.

  • Pingback: /dev/random » Debian su Eee900 (parte 3)()

  • Silas

    Ciao sto seguendo la tua ottima guida, ma vorrei sapere se gnome devo installarlo completo o solo gnome-core?
    tipo
    apt-get install gdm xorg gnome

  • Ciao,

    dipende da cosa preferisci. :)
    Io ho installato solo i pacchetti che mi interessavano, per evitare che si portasse dietro cose come mono o simili.

    Puoi installarlo, credo, con

    aptitude install gdm gnome-panel nautilus metacity xserver-xorg-video-intel

    Il resto dovrebbe venire installato come dipendenze.
    Dico “credo” e “dovrebbe” perché io ho usato aptitude in modo interattivo (lanciando solo “aptitude” da linea di comando, un po’ come il vecchio dselect) e ho selezionato uno a uno i pacchetti che mi interessavano.

    Tra l’altro consiglio di non installare tutto in un botto unico, perché potrebbe finire lo spazio in /var/cache/apt (se non si è messo /var sulla partizione più grande) con i pacchetti scaricati, e potrebbe interrompersi l’installazione a metà.
    Conviene piuttosto installare un po’ di pacchetti alla volta, aggiungendoli man mano che servono.