Intervista a Jerry Shen di Asus riguardo l’Eee

Intervista al CEO di Asus.

Laptop mag, ottimo sito di news sui laptop già linkato in altri miei post, è riuscito ad ottenere un’intervista con Jerry Shen, attuale CEO di Asus, che chiarisce qualche punto finora oscuro della politica di Asus riguardo il loro subnotebook.

Sono molte le novità annunciate (nuove CPU, SSD più grandi, nuovi accessori e servizi, nuove colorazioni), oltre al già annunciato schermo da 8.9″. Annunciate anche date dettagliate per le date di uscita.

Mi permetto di tradurla meglio che posso (anche se a volte l’inglese è un po’ confuso), ringraziando e complimentandomi con Laptop mag per lo scoop che hanno fatto.

Asus ha venduto più di 350.000 Eee nel quarto quarto [NdT: del 2007]. Siete stati sorpresi dal suo successo e potete condividere informazioni sull’andamento attuale?

Ha sicuramente superato le nostre aspettative. Inizialmente speravamo di venderne circa 200.000, quindi abbiamo abbondantemente superato le previsioni. Negli scorsi mesi abbiamo aumentato le vendite del 30-40%; penso che le consegne arriveranno presto intorno alle 700.000 unità. La domanda è molto forte, soprattutto in Giappone ed Europa. Ma c’è una enorme carenza di batterie. Sono appena tornato dal CeBIT e tutti i clienti ce ne chiedevano sempre di più. Il problema della fornitura si sta facendo serio.

Pensate che rallenterà la produzione e l’arrivo del prodotto sul mercato?

La batteria, sfortunatamente, rimane un problema, ma penso che potremo risolverlo entro maggio. In Europa, se riusciremo a fornire le batterie, le vendite aumenteranno a 300.000 o 400.000 unità al mese.

Cosa pensa che Asus abbia indovinato nel primo modello e cosa avrebbe potuto fare meglio?

A dire il vero quando abbiamo venduto il primo modello molti utenti hanno iniziato a suggerire una miglioria alle dimensioni dello schermo. Le dimensioni attuali di 7″ sono troppo piccole, e la risoluzione di 800×480 è troppo bassa. Abbiamo raccolto i suggerimenti degli utenti. Ora come ora il 70% degli utenti a Taiwan sono soddisfatti della macchina. Ma  abbiamo deciso di ascoltare il suggerimento e di fare una macchina più grande con schermo più grande e maggiore storage. Siamo anche riusciti a mantenere il computer delle stesse dimensioni, muovendo le casse sul fondo della macchina per estendere lo schermo.

Oltre che per lo schermo, in cosa la nuova macchina sarà diversa?

Lo schermo sarà di 8.9″. E lo storage [NdT: il disco SSD] che originariamente era di 4 GB sarà portato a una versione con disco a stato solido da 8 GB e uno da 12 o da 20 GB. Non siamo ancora sicuri se la seconda macchina sarà da 12 o da 20 GB a causa di linee guida che dobbiamo seguire. La versione da 8 GB avrà Windows XP mentre quella da 12-20 GB sarà basata su Linux. La macchina con Windows XP avrà 1 GB di RAM. La risoluzione dello schermo sarà 1024×600 per entrambe.

Tutti questi modelli avranno dischi a stato solido, non hard disk?

Stiamo valutando l’ipotesi di fornire hard disk. In Giugno e Aprile forniremo solo SSD. Gli HD saranno un’opzione in seguito.

Qualche informazione sul prezzo della versione da 8.9″?

All’inizio e in Aprile, intorno alla data di rilascio, sarà più alto, intorno ai 499$ negli Stati Uniti. Da riscontri con gli utenti penso che fornire una versione con schermo e storage maggiori possa essere più popolare della versione da 7″. La seconda generazione è molto importante per noi.

 Pensa che incrementare le dimensioni del notebook e renderlo un po’ più costoso possa rendere difficile piazzarlo in un mercato con notebook più potenti allo stesso prezzo?

Penso che questo sarà il prezzo iniziale. Credo che in Giugno il mercato deciderà il prezzo e potrà calare. Penso anche che le sue dimensioni ridotte attireranno le persone. Continuerà ad essere una buona scelta come secondo PC o come PC per bambini.

Rimarrete fedeli a Xandros per le prossime versioni dell’Eee che non montano Windows?

Penso che la maggior parte delle persone chiedano una versione di Windows XP, ma altri apprezzano Linux. Continueremo a fornirle entrambe e continueremo a lavorare con Xandros per la versione con Linux.

Aggiungerete connettività mobile a banda larga ai futuri Eee? Avete recentemente annunciato che le versioni WiMax dell’Eee arriveranno più avanti quest’anno. Pensate che rimarrete fedeli al programma visto che Sprint ha problemi a raccogliere i fondi necessari per lanciare la sua rete?

Penso che l’Eee punti tutto sulla mobilità, e l’accesso ad Internet mentre si è in giro è importantissimo per il dispositivo. WiMAX e HSDPA integrati sono un nostro obiettivo. Penso che queste caratteristiche saranno incluse nel terzo quarto del 2008. Abbiamo il modulo per HSDPA e molti carrier e società di telecomunicazioni potrebbero trarne vantaggio. Inseriremo il modulo nel computer quando le nostre partnership con le aziende di telecomunicazioni saranno definite. Per il WiMAX stiamo aspettando la maturità della tecnologia. Lo inseriremo quando sarà pronto, ma puntiamo ad averlo per il terzo quarto.

Includerete la tecnologia Diamondville di Intel (ora Atom) o considererete il processore Isaiah di VIA? Quale pensate verrà integrato?

Dal mio punto di vista Diamondville è la scelta migliore, perché usa tecnologia a 45 nm. E il prezzo è molto competitivo. Nella mia pianificazione continueremo ad usare Diamondville di Intel. E per quanto riguarda VIA dal punto di vista delle performance, Diamondville è comunque migliore. In Maggio queste macchine arriveranno sul mercato.

Pensate di mantenere le opzioni di colori  attuali nei futuri Eee o ci saranno nuove colorazioni?

Questo è un punto molto importante. Nella mia pianificazione, in Maggio e Giugno rilasceremo delle colorazioni alla moda e, penso, più di 5 colorazioni diverse. Penso che i colori rifletteranno gli stili di New York City e di Londra. Sarà un look molto appariscente, e uno sarà più orientaleggiante e uno più occidentale. Ci saranno nuovissimi design in Giugno, ma non posso rivelare nulla al momento. Sarete molto sorpresi.

Quali accessori saranno disponibili per l’Eee e quale è la tabella di uscite?

In Maggio forniremo maggiore storage per l’Eee. Se comprate l’Eee avrete storage aggiuntivo via web; stiamo pensando a 10 GB di spazio. Lo storage via web è molto diverso da quello locale e vogliamo iniziare a sperimentarlo. Un altro accessorio che vogliamo tentare di implementare è un accessorio per la scrittura manuale, come una tavoletta grafica, ma sarà un accessorio. Penso anche telefoni Skype e VoIP. Inizierete a vedere anche sintonizzatori TV.

Una delle caratteristiche più innovative dell’Eee è il fatto che non usa un alimentatore grande. Come avete fatto ad evitarlo, e le future versioni continueranno ad essere simili?

Sì, il nostro nuovo adattatore è ancora più piccolo e il tempo di ricarica sarà molto breve. Stiamo cercando di rendere disponibile questo nuovo alimentatore all’inizio di Aprile. Sarà incluso nelle versioni da 7″ e da 8.9″. Il tempo di ricarica sarà molto più breve. Nel prossimo futuro cercheremo di rendere disponibile anche il “one-day computing” con una batteria che superi le 8 ore. Penso che in Maggio potremmo essere vicini a poterlo offrire.

Everex è uscita [NdT sul mercato] con il Cloudbook e ci sono voci che HP e Acer stiano lanciando i loro laptop a basso costo. Vi rende nervosi questa competizione, e come pensate di mantenere Asus al primo posto in questo mercato dalla crescita vertiginosa?

Ci aspettavamo competizione da HP e Acer. All’inizio di Aprile rilascereno il modello da 8.9″ e quindi in Maggio e Giugno forniremo aggiornamenti per ognuno [NdT: per ogni modello, presumo]. Sono orgoglioso della mia squadra e della velocità con cui portano le novità sul mercato. Uno dei nostri vantaggi è che abbiamo persone che realizzano le cose molto velocemente. HP e Acer sono molto bravi a fornire combinazioni forti di caratteristiche e entrambi hanno i loro punti di forza, ma saremo in grado di competere nella gara. Abbiamo molte innovazioni e sappiamo implementare innovazioni. L’innovazione nello stile e l’elettronica ci permetteranno di stare al passo coi nostri avversari.

Siete preoccupati che questa cosiddetta corsa al ribasso in termini di prezzo possa cannibalizzare le vendite degli altri vostri notebook? Come sta trasformando il mercato l’Eee?

Penso che se continueremo a utilizzare dimensioni inferiori per il computer e per lo schermo andrà tutto bene. Quel che ho sentito dai concorrenti è che vorrebbero aumentare le dimensioni dello schermo nel notebook lowcost. Penso che questo sarà un problema per noi e per loro. Dal punto di vista di Asus per l’Eee manterremo le dimensioni inferiori. Penso rimarremo a 8.9″ o anche 10″. Lo stiamo gestendo conmolta cura. Penso che le aziende che non lo faranno si creeranno problemi da sole.