Debian su Eee900 (parte 2)

Abbiamo installato il sistema base, ora vediamo come far funzionare tutto (o quasi).

Se avete seguito la prima parte di questa serie, ora avrete la vostra Debian Lenny installata sull’Eee 900, e dovreste avere anche le schede di rete (sia ethernet che wifi) funzionanti. Potete quindi procedere con aptitude (o con synaptic, se avete già installato e configurato X) ad installare tutto il software che vi serve.

Forse lo avete già notato, ma (con il kernel 2.6.24) la scheda audio non funziona, e con lei anche tutti i tasti “azzurri”, come la sospensione e l’audio. Funzionano solo i tasti per la regolazione della luminosità, gestita in hardware. Iniziamo quindi con l’aggiornare il… Continue reading

Debian su Eee900 (parte 1)

Si comincia!

Non ho resistito… Ho provato ad utilizzare Xandros sull’Eee, ma i repository ufficiali non hanno praticamente software oltre a quello preinstallato, e quelli aggiuntivi per xandros 4 hanno una selezione di software veramente misera, e nessuno che si integri con l’interfaccia Easy (non mostrano le icone, insomma). Oltretutto, passando in modalità desktop/advanced ci si ritrova con KDE, che a me non piace per niente.

Motivo per cui ho installato Debian dopo nemmeno 2 giorni di utilizzo, ed ora la sto configurando a puntino. Ho deciso di riportare qui i vari passi che ho fatto (e che farò) sia per tenerne traccia, sia per aiutare chi voglia fare la stessa cosa. Quindi… Continue reading

Primi test sull’Eee 900

Prima ancora di iniziare a usarlo, ho iniziato i benchmark.

Magari non sono del tutto normale, ma avevo già provato la Xandros per qualche ora sull’Eee 701 di un amico, quindi prima ancora di acquistare l’Eee avevo già decise che ci avrei installato Debian. Avevo quindi bisogno di sapere le prestazioni del sistema originale, in modo da valutare se con una Debian ottimizzata “a mano” le prestazioni sarebbero state migliori o peggiori.

Cronometro alla mano (quello incluso nel cellulare…) ho iniziato a misurare un po’ di tempi. Non saranno precisi al millesimo di secondo, ma mi servono soprattutto per avere un’idea di massima. Vediamoli. Continue reading

E finalmente giunse…

L’ho trovato!

Immagino che i più affezionati di questo blog avranno già capito di cosa parlo. :) Ieri finalmente ho trovato, e naturalmente comprato, l’Asus Eee 900.

Molto cortese e disponibile il personale di Crismatica a Conegliano (TV) che mi ha aperto la confezione e fatto controllare la batteria prima dell’acquisto: 5800 mAh! Hanno voluto controllare anche le versioni Windows XP che gli erano arivate una settimana fa, e la batteria è da 5200 mAh.

Ne hanno ancora diversi in vetrina, per chi fosse in zona alla ricerca.

Mi hanno confermato che gli Eee arrivati a Mediaworld (e a praticamente tutte le catene commerciali che non siano Asus Point) provengono da una catena produttiva diversa.

Dopo quasi 4 ore di “messa in carica” ora lo sto provando, cronometro alla mano. Vi anticipo solo che sono già a 2 ore e 20 minuti e l’applet segna ancora 30% di carica. Proprio mentre scrivo questo post la spia arancio della batteria ha iniziato a lampeggiare.

La tastiera è italiana. I tasti sono piccoli, ma dopo una decina di righe di test in OOo mi ero già abbastanza abituato. Alcuni tasti sono un po’ rognosi, come il tab, i tasti con le accentate (tranne la ì), la punteggiatura e AltGr e Menu, che sono larghi la metà, mentre < e > sono embedded nella Z, in combinazione con Fn. Anche il fatto che il tasto \| sia tra Esc ed F1 invece che a sinistra dell’1 disorienta un pochino nella digitazione dei numeri.

Maggiori dettagli sul tutto in un prossimo post.

Dell serie E netbook, Gigabyte M528 UMPC

Finalmente annunciate le specifiche e i prezzi.

Continuano a susseguirsi gli annunci ufficiali, alimentati dalla fiera taiwanese e dalla sua chiusura.

Oggi è il turno di Dell e di Gigabyte.

Dell

Dell EIn realtà i modelli presentati sono due: il Dell E e il Dell E-slim. Il primo è un netbook da 8.9″, con Atom 1.6 GHz, 512MB o 1 GB di RAM, da 4 a 12 Gb di SSD, WiFi, con o senza webcam e, naturalmente, Linux.

Il secondo è un 12.1″, e probabilmente si inserisce nella fascia di mercato del macbook Air e del Lenovo 12″, con processori SLT da 1.3 o 1.6 GHz, 1 o 2 GB di RAM, 40 o 60 Gb di Hard Disk, webcam, WiFi, con o senza Bluetooth.

Le specifiche non sono ancora definitive, e sono visibili da un depliant che Dell ha inviato a vari siti.

I prezzi dovrebbero partire da 299 $ per il modello base (concorrente di una ipotetica via di mezzo tra l’Eee 701 e il 901), ma non sono ancora definitivi.

Gigabyte

Gigabyte M528Avevo già parlato di questo UMPC quando era stato presentato. Oggi finalmente si conoscono le specifiche e i prezzi.

La CPU è una Menlow da 800 MHz, il touchscreen è da 800×480, ha una webcam da 3 MPixel, SSD da 4 GB, GPS integrato e UMTS, il tutto in 300 grammi di peso.

Il prezzo si aggira intorno ai 750 $, in linea con i concorrenti del settore, e per ora è in vendita in Taiwan.

Naturalmente con Linux (Ubuntu netbook, tra l’altro. Godetevi il video presente al link).

Debian Installer beta NON è Debian 5.0 beta2

Quando un malinteso sfugge al controllo…

Nei giorni scorsi una notizia ha invaso i blog di tutto il mondo: la pubblicazione della seconda beta della nuova versione di Debian (Lenny). La notizia mi era sembrata strana fin da subito, perché Debian non ha mai pubblicato delle beta, ma si basa su un sistema di aggiornamenti continui della versione “testing”.
Beh, la notizia era falsa. :)

In realtà è stata reso pubblica la beta del nuovo Debian Installer, quello che diventerà l’installer della suddetta Lenny, quando questa sarà stable, presumibilmente verso la fine dell’anno.

Eee: writing pad, 1000H in vendita e prestazioni del 901

Tre notizie totalmente slegate tra loro riunite in un solo post!

Writing pad

Eee writing padLa prima novità riguarda il Writing Pad che Asus ha presentato col marchio Eee al Computex.

Sembra che sia un sistema di riconoscimento della scrittura in inglese e cinese completamente implementato in hardware, e dovrebbe funzionare da simulatore di tastiera, quindi probabilmente è compatibile con qualsiasi PC e Sistema Operativo.

Onestamente mi sembra un po’ ingombrante da portare in giro, ma l’idea è molto interessante, e potrebbero integrarlo in modelli futuri, magari con la possibilità di aggiornare il database di parole con altre lingue.

Eee 1000H

Fudzilla ha scoperto che il nuovo modello di Eee da 10″ con HD (il 1000H, in pratica) è già ordinabile a Taiwan.

Non sanno se sia solo un preordine, ma il prezzo sembra interessante: l’equivalente di poco più di 400 euro. Naturalmente non lo vedremo mai in Italia a quel prezzo, ma magari 450-500 euro sono plausibili.

Le prestazioni del 901

Iniziano ad apparire i primi test comparativi di prestazioni tra il “vecchio” modello 900 e il nuovo 901 con Atom.

Le prestazioni della CPU sembrano essere uguali, nonostante la differenza di frequenza a vantaggio del 901, ma Electricpig pubblica un video in cui sembra che le prestazioni 3D siano spaventosamente più alte.

A me la differenza sembra esagerata, soprattutto perché il resto del computer (memoria, bus, chip video e chipset) è esattamente identico. Potrebbe anche essere un problema dei driver 3D. Il test, tra l’altro, è stato fatto su XP, e a me interessano le prestazioni sotto Linux ;)

Personalmente lo archivio come “da verificare”.

Esse 0.1, un piccolo editor in Vala

La mia prima applicazione in Vala. Che emozione! :)

Come promesso, ho trovato il tempo di ripulire un po’ il codice del mio primo programmino in Vala, e per l’occasione ho creato una sezione apposita del sito dedicata a Vala, con una sottosezione dedicata a questo programmino, che ho chiamato Esse (spero non ci siano altri software con lo stesso nome…).

Il codice non è molto denso di commenti, anche perché, secondo me, è talmente chiaro e lineare che avrei finito col riscrivere in italiano quello che già si capisce leggendolo. L’unica cosa che forse confonde un po’ le acque sono i continui cast tra un oggetto e l’altro. Spero che nelle future versioni di Vala il tutto venga un po’ automatizzato e reso più trasparente.

Che altro aggiungere? Scaricatelo, guardate il sorgente, provatelo e fatemi sapere le vostre impressioni. La licenza è GPL2.

Vi ricordo che avrete bisogno del compilatore Vala (e del GCC) per compilarlo. In Debian Lenny (testing) è già presente da diversi mesi, quindi basta un

aptitude install valac

Happy hacking. ;)

Le novità dal Computex

Si è aperta la fiera taiwanese.

Ieri c’è stata l’apertura, ma alcune informazioni sono iniziate a trapelare già da lunedì, ed alcune cose erano già state annunciate da tempo dai produttori, quindi le sorprese vere e proprie sono state poche. Vediamone qualcuna, sicuramente me ne saranno sfuggite diverse.

E partiamo, come sempre :) da…

Asus

Eee 701-901-1000Presentato ufficialmente l’Eee 901 e l’Eee box, Asus non si è fermata, ed ha presentato anche l’Eee 1000, in tre versioni: il 1000 con Linux Xandros, naturalmente con schermo da 10,2″, fino a 2 GB di RAM, 40 GB di SSD, processore Atom (a 1.6 GHz, secondo le indiscrezioni), WiFi b/g/n, Bluetooth e batteria a 6 celle. Il 1000H, con le stesse specifiche del 1000, ma con HDD da 80 GB invece della SSD da 40, disponibile in versione Linux e Windows XP. La tastiera è più grande del 70x/90x, ed è pari a quella dell’HP Mininote e dell’MSI Wind, solo l’8% più piccola di quelle normali. Continue reading

L’Eee 900 italiano ha la batteria da 5800 mAh

Forse essere gli ultimi non è sempre così male.

La notizia è già confermata da diverse parti, tra cui il sito eeepc.it: l’Eee 900 venduto in Italia viene fornito con una batteria da 5800 mAh, contrariamente a tutti gli altri paesi europei, che invece devono accontentarsi di quella da 4400.

Dallo stesso sito, nei commenti, si legge anche che i primi modelli sono disponibili già da prima del 29 maggio nei negozi Euronics (solo Windows) e Mediaworld (anche Linux), ma che sono andati esauriti in poche ore. La tastiera è quella americana, il che fa pensare che forse questi stock arrivano dagli USA (dove hanno da sempre batterie da 5800) e non da Asus Taiwan.

Buone notizie grazie alle proteste in UK

La protesta montata dagli utenti inglesi è sfociata dapprima in un comunicato Asus che diceva più o meno “avete la batteria più piccola, ma vi diamo 2 anni di garanzia”, seguito da un’offerta, sempre da Asus, di sostituzione della batteria originale da 4400 con una da 5800 al prezzo (simbolico?) di 10 sterline (circa 15 euro), in seguito alla spedizione alla Asus stessa della batteria originale. Presumo che la spedizione della vecchia batteria serva ad evitare che gli utenti ottengano a costo irrisorio una batteria molto capiente, ma soprattutto per evitare che qualcuno ne compri qualche decina per poi rivenderle su ebay o su i canali più “tradizionali”.

Ma l’altra buona notizia è che Asus, contestualmente, ha sviluppato anche un aggiornamento al BIOS dell’Eee (selezionate “EeePC”, “Eee PC Series” e infine “EeePC 900/Linux” nelle tre barre di ricerca), il numero 0601, che dovrebbe aumentare la durata della batteria di circa mezz’ora cambiando semplicemente le tabelle di scarica. Se il guadagno è reale, e se questo BIOS si potrà usare con tutte le batterie, significa che il 900 potrebbe avere un’autonomia anche superiore al vecchio 701, e superare tranquillamente le tre ore, arrivando forse anche a quasi 4 ore con la batteria da 5800 mAh.